CENNI STORICI

Grondola si trova sulla strada provinciale per il Brattello, su un contrafforte del monte Molinatico, a 630 metri di quota.

Territorio dei Malaspina fin dai tempi di Obizzo il Grande, che aiutò lo stesso Imperatore Federico I a valicare l’Appennino per questa via, il borgo è probabilmente contemporaneo al castello. Ricordato per la prima volta nel 1296, come dipendente dalla Pieve di Vignola cambiò spesso di mano, dai Malaspina, a Piacenza, a Pontremoli, a Parma.

I continui cambiamenti riflettevano l'importanza di questo luogo, da dove si dominavano le vie del Brattello e del Borgallo.

Il castello, connesso alla viabilità appenninica, consentiva il controllo delle strade che nel Medioevo collegavano la Toscana con il Nord. Dense, complesse e sanguinose furono le vicende che contrassegnarono il suo possesso e videro anche l'intervento diretto dell'Imperatore Federico II.

Alcune immagini di Grondola

Panorama Invernale

Forse non tutti sanno che:

Nella piazzetta centrale della frazione è ben visibile sul muro centrale di un'abitazione la targa che indica che tale sito è denominato "Prima Piazza della Repubblica" Questa piazza, da ricerche effettuate è stata la prima piazza d'Italia che dall'esito del referendum è stata denominata "Piazza della Repubblica".

IL CASTELLO

IL FUNGO PORCINO PRODOTTO TIPICO

 

 

 


LE CASTAGNE

COTTURA ALLA BRACE

I TESTAROLI

SITO  di  IZ5CPK  Renato

 

Benvenuto sul mio sito.Mi chiamo Renato,sono Radioamatore dal 1992 con Licenza Speciale e nominativo IW5DNW.

Nel 1999 ho conseguito la licenza Ordinaria con nominativo IZ5CPK.

Sono nato a Grondola, nel paesino che vedi qui a fianco Comune di Pontremoli (MS).

 Ti ringrazio per aver visitato la mia pagina.

I miei piu' cordiali 73 Renato.